tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1

Glossario del Vino: Lettera D

Buongiorno, si fa per dire, oggi piove, continua il glossario del vino....


Decrepito termine utilizzato per descrivere un vino troppo vecchio che ha perso il sapore e gli aromi.
Degustazione Operazione che coinvolge gli organi sensoriali (vista, tatto, olfatto e gusto) e che permette di apprezzare le caratteristiche di un prodotto e, quindi, di esprimere un giudizio e dare una valutazione. L'esame organolettico può avere anche una finalità "giuridica", quando è finalizzato all'attribuzione di premi nell'ambito di concorsi enologici o quando è indispensabile per la classificazione di un vino come DOCG o DOC ed è fatto da esperti operanti presso le CCIAA.
Dégorgement pratica di cantina durante la produzione di spumante Metodo Classico. Viene eliminato il deposito delle bottiglie dopo la rifermentazione.
Delicato Un vino che ha caratteristiche di armonia, di finezza e di pregio.
Denominacao de Origem Controlada (DOC) utilizzata in Portogallo per indicare la Denominazione di Origine Controllata e corrisponde alla francese AOC e alla DOC italiana.
Denominacion de Origen (DO) utilizzata in Spagna per indicare la donomicazione di qualità inferiore rispetto alla AOC.
Denominacion de Origen Calificada utilizzata in Spagna per una denominazione che indica una qualità più alta rispetto alla DO.
Denominazione di origine controllata in Italia indica una denominazione dei vini di qualità (DOC).
Denominazione di origine controllata e g in Italia indica la denominazione più alta dei vini di qualità (DOCG).
Dépot Termine francese. Deposito di feccia nei contenitori utilizzati per la fermentazione, in una botte o in una bottiglia.
Designated Vineyard termine Inglese, indica un vigneto registrato in Nuova Zelanda.
Deuxième taille termine francese che indica la seconda pressatura nella zona di produzione dello Champagne.
Di stoffa in degustazione indica un vino che ha notevoli complessità e struttura.
Difettoso in degustazione indica un vino che presenta degli odori e sapori sgradevoli dovuti a problemi durante la vinificazione e/o maturazione e/o affinamento.
Diraspatura Operazione di separazione dei raspi (vedi) dagli acini prima della pigiatura, necessaria per evitare la cessione di tannini verdi e, perciò, un'astringenza eccessiva difficilmente eliminabile.
Diritto di Impianto Chiamato anche "quota", è un titolo che dà la possibilità di impiantare un vigneto e che può essere assegnato a seguito di estirpazione di una propria superficie di vigneto equivalente e che può essere acquistato sul mercato a precise condizioni. Nei Paesi dell'UE, infatti, vige il divieto di impianto di viti, fino al 31 luglio 2010.
Disarmonico in degustazione indica un vino senza armonia tra le varie componenti. Ad esempio troppo acido o troppo tannico.
Distillazione Operazione che consente di separare composti di diversa volatilità, utilizzando apposite attrezzature nelle quali la materia prima (ad esempio la vinaccia o il vino) viene riscaldata per provocare l'evaporazione dei composti, successivamente ricondensati tramite serpentine e separati nelle parti non volute (teste e code), ottenendo ad esempio Grappa o Brandy.
Dolce in degustazione indica un vino che presenta una dolcezza maggiore rispetto ad un vino amabile ed una spiccata sensazione data dal residuo zuccherino.
Dole termine francese, vino prodotto in Svizzera da uve Pinot Nero e Gamay.
Domaine termine francese, significa proprietà viticola.
Dorato Tipico colore dei bianchi di corpo e di struttura, specie se maturi in legno.
Dos rayas termine spagnolo, modo di segnare le botti di Sherry oloroso.
Dosage termine francese, aggiunta del liqueur d’expedition allo Champagne.
Double pasta termine spagnolo, indica un vino fatto fermentare con doppia quantità di bucce. Si ottiene un vino utilizzato per arricchimento.
Doux termine francese, dolce.
Dulce termine spagnolo, dolce.
Dulce pasa termine spagnolo, mosto concentrato utilizzato per la dolcificazione dello Sherry.
Dunkel Menzione tradizionale dei vini dell'Alto Adige e del Trentino che sta a significare il colore scuro (contrapposto al tipo rosato, come nel Lagrein). E' un termine tedesco.
Duro termine utilizzato in degustazione indica un vino che ha elevata tannicità e/o acidità e/o sapidità (parti dure del vino).